Seleziona una pagina

Haiku sull'albero del prugno

un docufilm di Mujah Maraini-Melehi

La Storia

Tokyo 1943: l’antropologo italiano Fosco Maraini e la moglie Topazia Alliata rifiutano di firmare per la Repubblica di Salò. A seguito della loro scelta vengono mandati a Nagoya in un campo di Prigionia con le loro tre figlie Dacia, Yuki e Toni. Mujah, figlia di Toni, a distanza di tanti anni, va in Giappone per ripercorrere l’esperienza familiare e rielaborarla facendola propria attraverso il recupero della memoria.

Haiku sull’albero del prugno è un viaggio personale – come nipote, figlia e madre – alla ricerca del mio passato e di un lascito familiare collettivo. Un percorso di comprensione e riconciliazione attraverso le generazioni.
Un viaggio a ritroso nel tempo e nello spazio: verso quel Giappone dove mia madre è nata, e in cui non è più voluta tornare.

Mujah Maraini-Melehi


Cast & Crew

REGIA
Mujah Maraini-Melehi

SCRITTO DA
Mujah Maraini-Melehi, Deborah Belford de Furia

DIRETTORE DELLE FOTOGRAFIA
Maura Morales Bergmann

MONTAGGIO
Letizia Caudullo

CAST
Topazia Alliata, Fosco Maraini, Toni Maraini,
Dacia Maraini, Mujah Maraini-Melehi, Keiko Kano, Norio Kumamoto

PRODUZIONE
Haiku Film, Interlinea Films

————————————–

PAESE Italia GENERE Storico, Biopic
CATEGORIA Documentario ANNO DI PRODUZIONE 2016
DISTRIBUZIONE Mescalito Film
DATA USCITA 25 giugno 2018

Con

Musiche del premio Oscar®
Ryuichi Sakamoto
Brano originale “Italian Ainu”

Scenografie “Dogugaeshi”
Teatro di schermi giapponesi
di Basil Twist

Galleria Fotografica

“Lo struggente documentario di Mujah Maraini-Melehi è un balsamo per gli occhi e per il cuore, impreziosito dale musiche di Ryuichi Sakamoto e dalle ipnotiche scenografie di Basil Twist”


AfNews 2018

“Haiku on a Plum Tree è una delicata testimonianza di vita che colpisce con una narrazione semplice e sincera. Utilizza uno stile ellittico che però sa focalizzarsi al momento giusto sulle parole e sugli sguardi delle persone. Le memorie di Topazia e Fosco Maraini ci arrivano con una profonda e commovente tenerezza”

Gian Luca Pisacane
Cinematografo.it

“Il film riesce, tra documenti reali e giochi di fantasia, ad andare oltre la cronaca familiare, toccando le corde della memoria (e della nostalgia) collettiva”

Carlo Gnetti
Bookciak Magazine

“Un’opera unica nel suo genere: un piccolo scrigno da aprire con garbo dove I ricordi e le emozioni sveleranno un profondo lascito familiare”

Silvia Fabbri
Movietrainer

“Un esempio magistrale di narrazione transnazionale e transgenerazionale”

Clorinda Donato
The Italian American Review

“A Mujah Maraini-Melehi si deve se questa storia è entrata oggi a far parte del nostro patrimonio culturale e vi è entrata l’arte cinematografica”

Riccardo Tavani
Stampacritica

Premi & Festival

Rome Film Festival Ottobre 2016

SalinaDocFest Salina, Sicilia
Menzione Speciale “Premio IRRITEC” Sicilia.Doc, Giugno 2017

Biografilm Festival Bologna, Giugno 2017

ARFF “Globe Award”, Berlino, Febbraio 2018

Glasgow Film Festival Marzo 2018

Silk Road Festival, Dublino, Marzo 2018

Avvicinamenti Trento Film Festival, Trento, Marzo 2018

Stranger Than Fiction Docs Series, IFC, New York City, Aprile 2018

Edera Film Festival, Evento Speciale “Donne si Fa Storia”, 2018

Female Eye Film Festival, Toronto, Giugno 2018

San Benedetto Film Festival Miglior Lungometraggio Premio della Giuria Popolare, Luglio 2018

Madrid International Film Festival, Luglio 2018

Amsterdam Film Festival Agosto 2018

Aichi International Women’s Film Festival, Nagoya, Giappone, Evento Speciale, Settembre 2018

Trevignano Film Festival, Trevignano, Settembre 2018

Blow-Up International Art House Film Festival, Chicago, Finalista, Novembre 2018

Contatti

2 + 7 =

“Il Viaggio da Firenze a Sapporo”
Mappa disegnata da Topazia Alliata, 1938.